Depressione: che cosa è necessario sapere

Un po ‘ di blues, succede a tutti. Ma quando la depressione diventa permanente, può avere gravi ripercussioni sulla vita di tutti i giorni … per fortuna, la depressione è meglio trattati oggi: resta a riconoscere i segni di essere in grado di trattare il più presto possibile.

Depressione: una malattia sempre più comune di quanto si pensi

La depressione è una delle più comuni malattie mentali nel mondo. Essa Depressione: una malattia sempre più comune di quanto si pensicolpisce milioni di persone in Francia, con una piccola preferenza per le donne. Curiosamente, nonostante la sua frequenza, la depressione è spesso ancora considerato un tabù. Comunque non c’è motivo di vergognarsi di esso: questa malattia non ha nulla a che fare con qualsiasi mentale, debolezza o mancanza di volontà. Le sue origini sono molto più complessi …

Che cosa provoca?

La depressione può avere molte origini. Molto spesso la causa è un importante trauma psicologico (lutto, divorzio, infortunio …): questo è chiamato depressione psicogena. Questo relativamente forma benigna della malattia possono influenzare noi qualche volta, ma in generale i sintomi non durano molto a lungo (da alcuni giorni a diverse settimane, a seconda del caso). Ci
sono anche casi di depressione endogena, che si verifica senza una causa apparente: episodi depressivi di solito durano abbastanza a lungo da un paio di settimane ad alcuni mesi), intervallati da periodi di calma. Questa forma della malattia è spesso visto in persone bipolari . Infine, ci sono anche i cosiddetti secondari depressioni, Perché sono innescato da un’altra malattia ( schizofrenia , la tubercolosi , l’ipotiroidismo …) o l’assorbimento di alcune sostanze importanti, come l’alcol e farmaci (ad esempio la cocaina), ma anche molti farmaci (corticosteroidi, farmaci neurolettici , Beta-bloccanti). Un avvelenamento da monossido di carbonio può anche innescare la depressione.

Quali sintomi?

Quali sintomiDepressione che spesso inizia con irritabilità e un’intensa sensazione di tristezza e delusione … a poco a Poco, il quotidiano piaceri della vita quotidiana, come ad esempio parlare con gli amici o andare fuori, anche perdere tutto il loro fascino e una grande stanchezza imposta , Che spesso spinge il paziente a isolare e cedere se stesso sempre di più nella sua vita privata e professionale … La libido non è risparmiato da questo fenomeno: il desiderio è spesso al minimo, o addirittura del tutto inesistenti, Durante la depressione. I disordini di appetito può verificarsi anche (perdita di appetito o bulimia), così come disturbi del sonno, come l’insonnia e problemi di concentrazione. Il nero idee (irragionevole paura di perdere il lavoro, per esempio), anche suicidi, Sono comuni anche in depressione. Infine, accade anche che questa malattia innesca i sintomi fisici, tra cui mal di testa frequenti o dolore addominale.

Quali rischi?

In assenza di trattamento, il rischio maggiore è che la depressione porta il paziente a commettere l’irreparabile … Tuttavia, i suicidi sono osservati soprattutto nelle forme più gravi della malattia, come la depressione malinconica. Anche quest’ultimo presenta un significativo rischio di denutrizione e può portare al delirio in alcuni casi.

Quali trattamenti?

I trattamenti possono variare a seconda dell’intensità della depressione e le Quali trattamenti?sue origini. Per una lieve depressione psicogena, semplice psicoterapia può bastare. I farmaci possono essere utilizzati, in aggiunta a accompagnamento psicologico, di fronte a forme più gravi di depressione (antidepressivi, ansiolitici, sonniferi). Il riposo è spesso indicato durante il trattamento. Infine, nelle forme più gravi della malattia, ricoveri d’emergenza può essere necessario per trattare la depressione e le sue possibili complicanze. Una terapia elettroconvulsiva può essere utilizzato in casi molto rari di delirante depressione malinconica: è un modernizzata forma, senza dolore e senza sequel, dell’ex effettuarono, che rende possibile curare il paziente.

Continue Reading

Narcolessia: percorsi terapeutici

Si addormenta all’improvviso, nel mezzo di una riunione (è normale!), Al volante (molto più grave), nel mezzo di una conversazione, e questo può essere interpretato dal tuo interlocutore …). Né pigri, né un incallito o mal allevati festaiolo: si può essere affetti da narcolessia. Soluzioni terapeutiche esistenti.

La narcolessia è una rara, certamente malattia autoimmune che colpisce sia uomini che donne. “È a causa di un attacco di neuroni che secernono ipocretina, una sostanza chiave nel circuito del risveglio”, spiega il Professor Narcolessia: percorsi terapeuticiYves Dauvilliers, capo del Sonno Unità del Polo delle Neuroscienze Testa e del Collo, CHU Montpellier, INSERM U1061 e direttore del centro di riferimento nazionale sulla narcolessia. Essa si manifesta con un notevole sonnolenza diurna e la cataplessia, una improvvisa perdita di tono muscolare, spesso legate a emozioni positive come una risata. Questa perdita di forza muscolare, di solito colpisce i muscoli del viso e della mascella, quelli del collo, e, a volte, le braccia e le gambe. Con il corollario il rischio di caduta. Forse è l’origine dell’espressione popolare: a collassare dalle risate?

Il sonno di accesso è breve, circa 20 minuti. “Sogno e svegliarsi in grande forma. E poi, due ore più tardi, c’è un altro attacco di sonno, “dice il Professor Dauvilliers.

Il sovrappeso è spesso associato. 1/3 delle persone che soffrono di narcolessia, sono obesi.

Poco è conosciuto circa i fattori Genetici fattori

si trovano, ma raramente ereditato.

Un’altra possibile ragione per questa malattia: un strptococcal infezione, influenza del tipo H1N1 potrebbe essere un fattore scatenante.

Infine, uno studio pubblicato sulla rivista scientifica del Cervello hanno dimostrato che la vaccinazione H1N1 aveva moltiplicato l’incidenza di narcolessia da cinque.

Una diagnosi comune

Dei circa 20.000 persone con questa malattia invalidante in Francia, a meno di 1/3 sono diagnosticati.

Per quanto riguarda i giovani e gli adolescenti, sonnolenza è banalizzata: è la crescita, un colpo di stanchezza … “Quando ci sono gravi cataplexies, la diagnosi è più veloce”, osserva lo specialista.

“Infine, prima di parlare di malattie rare come la narcolessia, si deve verificare che non hanno un debito di sonno o di una depressione che provoca sonnolenza”, continua il Professor Dauvilliers. La misurazione di ipocretina nel liquido cerebrospinale rende possibile formalmente determinare la malattia.

Percorsi terapeutici

Il principale trattamento è basato su psicostimolanti (Modiodal®, Ritaline®, etc.) destinato a combattere la sonnolenza e alcuni anticataplectics come Xyrem® o Effexor®. Come i loro meccanismi di azione sono diversi, essi sono a volte combinati, se necessario, per trovare il modo più efficace e trattamento personalizzato. Quest’ultimo dovrebbe essere adattato in funzione dell’evoluzione dei sintomi con l’età.

Poiché è una malattia autoimmune (anticorpi / linfociti nel corpo distruggere i Percorsi terapeuticineuroni che producono ipocretina), immunosoppressori possono essere considerati se la malattia è gestito con sufficiente anticipo prima della distruzione totale di Ipocretina. Ma spesso sono dato troppo in ritardo rispetto all’insorgenza della malattia. Una media di otto anni dalla diagnosi è ancora necessario. E quando la gente non ha più ipocretina, è irreversibile, in quanto i neuroni non sono più funzionali.

È per questo motivo che le squadre stanno lavorando sullo sviluppo di molecole, per il ripristino di quest’ultimo. “L’ultima idea è quella di essere in grado di dare ipocretina come l’insulina è dato per il diabetico. Ma per ora, questo non è possibile perché ipocretina deve essere iniettato nel cervello. È invasivo e richiede una procedura complessa. E sarebbe necessario ripetere l’operazione frequentemente come la molecola si riducono. Nella misura in cui psicostimolanti lavoro, non è previsto che per il momento”, dice lo specialista. E quando la gente non ha più ipocretina, è irreversibile, in quanto i neuroni non sono più funzionali. È per questo motivo che le squadre stanno lavorando sullo sviluppo di molecole, per il ripristino di quest’ultimo. “L’ultima idea è quella di essere in grado di dare ipocretina come l’insulina è dato per il diabetico. Ma per ora, questo non è possibile perché ipocretina deve essere iniettato nel cervello. È invasivo e richiede una procedura complessa. E sarebbe necessario ripetere l’operazione frequentemente come la molecola si riducono. Nella misura in cui psicostimolanti lavoro, non è previsto che per il momento”, dice lo specialista. E quando la gente non ha più ipocretina, è irreversibile perché i neuroni non sono più funzionali. È per questo motivo che le squadre stanno lavorando sullo sviluppo di molecole, per il ripristino di quest’ultimo. “L’ultima idea è quella di essere in grado di dare ipocretina come l’insulina è dato per il diabetico. Ma per ora, questo non è possibile perché ipocretina deve essere iniettato nel cervello. È invasivo e richiede una procedura complessa. E sarebbe necessario ripetere l’operazione frequentemente come la molecola si riducono. Nella misura in cui psicostimolanti lavoro, non è previsto che per il momento”, dice lo specialista. Per ripristinare l’ultima. “L’ultima idea è quella di essere in grado di dare ipocretina come l’insulina è dato per il diabetico. Ma per ora, questo non è possibile perché ipocretina deve essere iniettato nel cervello. È invasivo e richiede una procedura complessa. E sarebbe necessario ripetere l’operazione frequentemente come la molecola si riducono. Nella misura in cui psicostimolanti lavoro, non è previsto che per il momento”, dice lo specialista. Per ripristinare l’ultima. “L’ultima idea è quella di essere in grado di dare ipocretina come l’insulina è dato per il diabetico. Ma per ora, questo non è possibile perché ipocretina deve essere iniettato nel cervello. È invasivo e richiede una procedura complessa. E sarebbe necessario ripetere l’operazione frequentemente come la molecola si riducono. Nella misura in cui psicostimolanti lavoro, non è previsto che per il momento”, dice lo specialista.

Un’altra malattia provoca notevole sonnolenza: ipersonnia idiopatica

I suoi sintomi sono molto diversi da narcolessia.Un'altra malattia provoca notevole sonnolenza: ipersonnia idiopatica

I pazienti a dormire molto la notte, fino al 1 pm in una riga. Pan sono lunghi e non ristoratore. Non c’è la proteina difettosa, che si trova nella narcolessia. Esso è costituito prevalentemente da donne, con un carattere familiare, che ne sono affetti. E non c’è nessun fenomeno di cataplessia.

Ad oggi, biomarcatori e precisi meccanismi che spiegano ipersonnia idiopatica non sono noti.

Continue Reading

Il trattamento dell’obesità: sleeve gastrectomy

Quando le diete e l’attività fisica non soddisfacenti perdita di peso, la chirurgia per obesità detta anche chirurgia bariatrica, possono essere considerati. Tra i vari interventi esistenti, sleeve gastrectomy, che è relativamente sconosciuto al grande pubblico, offre buoni risultati in alcuni casi.

Qual è la sleeve gastrectomy?

In inglese, “la manica” significa “manica”. Perché questo strano nome? Perché Qual è la sleeve gastrectomyla sleeve gastrectomy consiste nel togliere 2/3 dello stomaco: il terzo rimanente è molto simile a un manicotto collegato alla parte superiore dell’esofago e giù per il piloro, in modo da ripristinare la continuità del tratto digestivo.

Chi è questo intervento?

Sleeve gastrectomy è principalmente per le persone che sono gravemente obesi , in particolare quelli con un indice di massa corporea ( BMI) superiore a 40. Tuttavia, è anche possibile beneficiare di un BMI uguale o superiore a 35 , a determinate condizioni, di difficoltà o impossibilità di utilizzo di un altro metodo di chirurgia bariatrica , come il bypass gastrico (derivazione della parte superiore dello stomaco verso l’intestino), o quando la sleeve gastrectomy è possibile correggere abbastanza velocemente Alcune complicazioni dell’obesità è già presente ( apnea del sonno , ipertensione ). Dal momento che questo intervento è definitiva, La volontà del paziente è valutato anche da uno psicologo prima di un intervento. Un endocrinologo e dietologo sono di solito consultati prima che la luce verde è dato per l’operazione.

Quali sono gli interessi?

Riducendo drasticamente il volume dello stomaco, sleeve gastrectomy promuove la perdita di peso, perché diventa impossibile mangiare in grandi Quali sono gli interessiquantità. Inoltre, questa tecnica rimuove le cellule dello stomaco la produzione di grelina, un ormone per stimolare l’appetito: cosa facilitare ulteriormente la perdita di peso … un Altro vantaggio e, non ultimo, l’intervento può aver luogo Sotto la colonscopia . In altre parole, si tratta di un “chiuso pancia” operazione: non ci sarà nessun grande cicatrice. Solo piccole incisioni sono fatte per consentire l’intervento chirurgico materiale passare … L’intervento è quindi, in definitiva, meno traumatico di quello che sembra, nonostante la sua “radicale”. Si richiede,

Quali sono i rischi ?

Come con qualsiasi procedura chirurgica, vi è un rischio di reazione allergica all’anestetico di prodotto e anche un rischio di emorragia. Altre possibili complicanze di sleeve gastrectomy includono la malattia da reflusso gastroesofageo ( GERD ), esofagite (infiammazione dell’esofago) e le ulcere. Carenze alimentari può anche verificarsi senza una corretta alimentari di monitoraggio.

Funziona ?

I benefici dell’intervento variano da una persona all’altra: in generale, l’eccesso di peso si riduce da 45 a 65% dopo 2 anni. In alcuni casi questo è sufficiente per prevenire gravi complicanze dell’obesità, problemi cardiovascolari. In altri, un secondo intervento può essere necessario (un bypass di solito) per massimizzare la perdita di peso.

Qual è il cibo che dopo l’intervento?

Dopo una sleeve gastrectomy, la dieta deve essere riavviato in modo molto Qual è il cibo che dopo l'intervento?graduale, seguendo le raccomandazioni del team medico. In generale, il ritmo è di tre piccoli pasti (lo stomaco non può contenere più di 100 ml in media), eventualmente accompagnato da due spuntini. Di integratori alimentari sono talvolta prescritti per prevenire carenze, ma non è sistematico. In tutti i casi, regolare follow-up medico è necessario.

Il luogo di sport

Per massimizzare gli effetti della chirurgia bariatrica , il recupero di questo sport è generalmente raccomandato. Tuttavia, dovrebbe essere fatto gradualmente e con cautela, specialmente durante il primo mese dopo la procedura.

Continue Reading